MASTER OF THE WORLD

Titolo italiano: IL PADRONE DEL MONDO

Produzione: 1961 - USA, AIP, col., 102 min.
Regia: William Witney
Sceneggiatura: Richard Matheson dal romanzo di Jules Verne "Robur le conquerant"
Effetti speciali: Tim Barr, Wah Chang, Gene Warren, Ray Mercer, Pat Dinga
Musica: Lex Baxter
Interpreti: Vincent Price, Charles Bronson, Henry Hull, Mary Webster, David Frankham, Richard Harrison, Vito Scotti, Wally Campo, Peter Besbas, Steve Masino, Ken Terrell, Gordon Jones
Verso la metà dell'800, una cittadina americana della Pennsylvania Ŕ in allarme per l'insolita attivitÓ di un vicino vulcano. Strock, agente governativo, si reca sul posto per indagare e, salito sul cratere per mezzo di un aerostato, scopre che lampi, brontolii e scosse sono causati dagli esperimenti di Robur, lo scienziato che ha giurato odio eterno alla guerra e che si ripropone di distruggere tutti gli eserciti per mezzo dell'Albatross, la sua fortezza volante. Fatto prigioniero da Robur insieme ad un fabbricante di armi e alla figlia di questi, Strock assiste impotente alle spedizioni punitive del folle idealista e si convince che per fermarlo è necessario ricorrere alla violenza.
Vincent Price nei panni di Robur somiglia molto al capitano Nemo di 20.000 leghe sotto i mari e in effetti il film racconta la medesima avventura scambiando il Nautilus con l'Albatross ed il mare con il cielo.
Realizzata in economia e con fondali dipinti, il film è piacevole nella sua ingenuità e lo spettatore non si ferma molto a domandarsi il perché delle strane strane scelte di Robur che è tutto preso a bombardare reggimenti egiziani, arabi ed europei, dimenticando o quasi quelli americani.
©