L'UOMO MECCANICO
Produzione: 1921 - Italia, SocietÓ Anonima Milano Films, b/n
Regia: Andrea Deed
Sceneggiatura: Andrea Deed
Interpreti: Andrea Deed, Valentina Frascaroli, Matilde Lambert, Gabriel Moreau
Una banda di criminali capeggiata da una donna uccide lo scienziato che ha costruito un automa dotato di forza e intelligenza eccezionale e si impadronisce dei progetti per la sua costruzione. Interviene la polizia e, durante uno scontro, l'automa rimane danneggiato e della banda dei criminali solo la donna riesce a fuggire: costei rapisce la nipote dello scienziato e con il suo aiuto tenta di ricostruire l'Uomo Meccanico. Ma l'automa, per un guasto, impazzisce. PotrÓ essere messo fuori combattimento soltanto per mezzo di un altro automa appositamente messo a punto dal fratello dello scienziato.
Il film, praticamente sconosciuto e ritrovato dalla Cineteca italiana di Milano agli inizi degli anni '70, nel contrapporre in una lotta senza quartiere un mostro buono ad un mostro cattivo anticipa alcuni dei temi più ricorrenti nella produzione dell'horror e della fantascienza cinematografica: la sequenza in cui l'uomo meccanico sfonda una porta corazzata e attraverso lo squarcio protende la mano per sbloccare il paletto che la chiude dall'interno riapparirà, sostanzialmente identica, oltre 60 anni più tardi in Terminator.
©